Formazione dei giornalisti

Dal 1 Gennaio 2014 è stata introdotta la “Formazione professionale continua”. Divisa in trienni obbliga tutti i giornalisti (anche i pubblicisti quindi) a frequentare corsi e lezioni con l’obbiettivo di ottenere 15 crediti formativi minimo all’anno e 60 in tre anni.

Inutile dire che personalmente ho preso molto sottogamba questa iniziativa: agli inizi non ne avevo compreso l’utilità e mi sembrava una di quelle iniziative “all’Italiana” che non avrebbe poi portato a nulla di concreto.

Invece anno dopo anno non solo si è ribadita la sua obbligarietà (anche se non ho ancora compreso cosa realmente accadrà a chi non frequenterà) ma grazie ad una serie di modifiche apportate alle leggi nel 2016 i corsi online sono diventati sufficienti per adempiere alle richieste minime.

Così, all’ultimo, mi sono reso conto che dovevo frequentare e ‘guadagnare’ i crediti necessari. Il sito dell’ODG fa riferimento alla piattaforma nazionale e di corsi ce ne sono parecchi. La mia idea era quella di selezionare i corsi gratuiti, di seguirli il più velocemente possibile e di sanare la situazione.

Indicazioni su quali corsi seguire non ne ho trovate e  i risultati delle ricerche non mi hanno soddisfatto. Così armato di buona volontà ho incominciato a fare il primo, poi il secondo, il terzo…

Beh, non me lo aspettavo: alcuni dei corsi sono stati veramente belli, istruttivi e interessanti. Alcuni un pò meno ed è per questo che ho deciso di segnarmi nel mio diario personale l’elenco dei corsi gratuiti, qualche giudizio, e quali ancora da fare in maniera tale da avere una scaletta già pronta anche per gli anni a venire.

Triennio 2014-2016

Fondamenti di giornalismo digitale – gratuito – 10 crediti
Uno dei migliori corsi in assoluto: contenuti interessanti, esposizione chiara e coinvolgente. Tematiche molto attuali e che vale la pena, periodicamente, di approfondire. Tutte le lezioni sono tenute da Massimo Sebastiani.

Le regole del giornalista tra vecchi e nuovi media – gratuito – 10 crediti
Le premesse di questo corso lo rendevano molto interessante. La narrazione di Michele Partipilo (che non parla a braccio ma legge) è un pò monotona e poco coinvolgente.

Strumenti di verifica delle notizie e contrasto alle fake news – gratuito – 10 crediti
Le fake news sono, per il mondo dell’informazione, un fenomeno di una gravità assoluta. I corsi gratuiti sull’argomento sono due e questo, tenuto da Alberto Puliafito, è interessantissimo! Narrato benissimo, molto coinvolgente.

Un mondo di “bufale”: un pericolo sottostimato per democrazia e giornalismo – gratuito – 10 crediti
4 lezioni tenute da quattro professionisti diversi: nell’ordine Roberto Natale, Matteo Giacomo Jori, Daniele Chieffi, Walter Quattrociocchi. Meno coinvolgente del corso precedente con la pecca dell’ultima lezione: ho fatto fatica maglrado appunti e slides a superare il test.

L’unione europea: istruzioni per l’uso – gratuito – 10 crediti
Argomento interessante, esposizione buona, tanti -forse troppi- contenuti.

Economia e fondi Ue: un mondo da scoprire – gratuito – 10 crediti
Per me è stato un vero disastro: troppe nozioni e troppi numeri nel poco tempo a disposizione. Malgrado i contenuti mi attirassero molto sono stato saturato dalla mole di informazioni. Per fortuna ci sono le slide, ma ho seri dubbi di aver assorbito le nozioni!

Triennio 2017-2020

2017
Formazione professionale continua – La nuova Deontologia (con deontologia) – gratuito – 10 crediti
Le disuguaglianze di salute e le ricadute comunicative verso i cittadini – gratuito – 5 crediti

2018
Raccontare i fenomeni migratori. L’agenda europea: fatti prospettive e falsi miti – gratuito – 10 crediti
Giornalismo medico-scientifico: gli strumenti per una scrittura critica – gratuito – 3 crediti

2019
Non ci sono altri corsi gratuiti in questo preciso momento (fine 2017) ma spero ne vengano prodotti altri nel frattempo. Da tenere presente Glocalnews!

Lascia un commento